Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il quadro che visse due volte

Il quadro che visse due volte
titolo Il quadro che visse due volte
sottotitolo Come l'arte influenza il cinema
autore
argomento Vari
editore Morellini
formato Libro
pagine 152
pubblicazione 2014
ISBN 9788862983259
 

Abstract

...
17,90
 
Spedito in 2 giorni
...
 

Quarta di copertina

Hitchcock, Visconti, Ford, Dreyer, Saura, Scott, Minnelli, Kubrick.
Sono registi, maestri assoluti. La loro estetica è riconoscibile e magica. Fotogrammi che si assestano nella memoria di chi li ha
visti, e lì rimangono. E poi la cultura di oggi, da Mario Schifano a Andy Warhol, da Kim Ki Duk a David Lynch.
Perché questi autori si sono affidati ad altri maestri, quelli della pittura, hanno riconosciuto la prevalenza di quell’arte nobile e hanno
portato, nei loro film, quel grande valore aggiunto.
Hitchcock ha esplorato Hopper e Dalí: l’inquietante casa di Psycho e le immagini oniriche di Io ti salverò. Visconti ha attinto da Hayez:
il famoso bacio in Senso. Il gladiatore di Ridley Scott è semplicemente un dipinto di Gerome. Kubrick ha “ricostruito” gli inglesi
del Settecento, come Hogarth, in Barry Lindon e mostrato opere contemporanee (Brancusi o Mel Ramos) in Arancia meccanica. John
Ford ha “rifatto” Remington, gran pittore del west in Sentieri selvaggi.
Saura anima Goya (La fucilazione sulla montagna) nel suo Goya. I personaggi di Dreyer in Dies irae scendono letteralmente
dai quadri di Rembrandt. Artisti come quelli citati, applicati ai film: dunque “scenografi” strepitosi, irripetibili, non più rintracciabili.
Non sarebbero bastati… gli Oscar.

Indice testuale

Introduzioni
1. Marco Meneguzzo……………………………………………………… pag. 7
2. Giancarlo Zappoli… …………………………………………………… » 9
Il cinema e l'arte… …………………………………………………………………… » 11
1. Luchino Visconti… ………………………………………………………… » 15
2. Stanley Kubrick… …………………………………………………………… » 18
3. Antica Roma… ………………………………………………………………… » 23
4. Edward Hopper……………………………………………………………… » 27
5. Frederic Remington……………………………………………………… » 33
6. Dreyer e l'espressionismo tedesco… ……………………… » 37
7. I Miserabili. Il melodramma cantato
dai tocchi pittorici… ……………………………………………………… » 42
8. Luis Buñuel.
L’angelo sterminatore fra arte e cinema ………………… » 46
9. Batman il Cavaliere Oscuro.
Il Ritorno e l'estetica del sublime…………………………… » 50
10. Frankenweenie di Tim Burton.
Altre ispirazioni ……………………………………………………………… » 55
11. Bond, i suoi usi e costumi che cambiano…………… » 58
12. Bond/Skyfall.
Ancora qualcosa da dire: l'arte tra musica
e grafica nelle sigle… ……………………………………………………… » 65

13. Kim Ki Duk, maestro di cultura “occidentale” … pag. 69
14. Un altro grande autore: David Lynch
e la pittura regionalista………………………………………………… » 72
15. Da Ang Lee a Paola Pivi.
Vita di Pi……………………………………………………………………………… » 77
16. Un luogo: il Ghetto di Varsavia tra il cinema …
e l’arte contemporanea ………………………………………………… » 81
17. Il cinema e il tattoo. Educazione Siberiana
e del tatuaggio… ……………………………………………………………… » 86
18. Il Quijote di Mimmo Paladino.
Il film di uno dei più grandi artisti italiani………… » 89
19. Un passo indietro.
Mario Schifano e il cinema underground… ……… » 95
20. Due passi indietro.
Ancora cinema underground con Andy Warhol » 100
21. La follia tra arte e cinema…………………………………………… » 103
22. Goya e Van Gogh… ……………………………………………………… » 106
23. Michelangelo… ………………………………………………………………… » 110
24. Schnabel racconta Basquiat… …………………………………… » 114
25. Frida……………………………………………………………………………………… » 119
26. Bruegel.
Il cinema traduce l'arte nobile… ……………………………… » 124
27. Picasso e il cinema… ……………………………………………………… » 129
28. Ancora un passo indietro.
I due Renoir, padre e figlio:
dal cinema alla pittura… ……………………………………………… » 134
29. Un artista raccontato dal cinema:
Ai Weiwei e i diritti umani.
La Cina si apre………………………………………………………………… » 137
Filmografia… ……………………………………………………………………………… » 141

Biografia dell'autore

Rossella Farinotti (1984) è laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università degli Studi di Milano, indirizzo cinema, e diplomata all’Accademia di Belle arti di Brera, Arte Contemporanea.
Ha frequentato corsi a Chicago, New York e Berlino.
Ha organizzato mostre di grandi artisti contemporanei iniziando come assistente del critico e docente Marco Meneguzzo. Ha lavorato
due anni all’assessorato alla Cultura del Comune di Milano.
Oggi è critica e curatrice indipendente. Collabora al sito Mymovies, ha aperto il blog di arte contemporanea, cinema e cultura Labrouge. È titolare (col padre) del dizionario Farinotti.
Collabora alla testata Arte, leader in quel campo.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Correlati

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.