Il tuo browser non supporta JavaScript!

La vita vista da qui

novità
La vita vista da qui
titolo La vita vista da qui
sottotitolo 10 storie di resistenza e sopravvivenza
autori , , , , , , , , ,
curatore
collana I minolli
editore Morellini
formato Libro
pagine 236
pubblicazione 10/2018
ISBN 9788862986199
Scrivi un commento per questo prodotto
 

Abstract

Nove autori coordinati da Sara Rattaro si confrontano sul tema della sopravvivenza. Con un racconto dell’autrice di "Niente è come te" (Garzanti)
14,90
 
Spedito in

Disponibile anche nel formato

Se i tragici eventi mondiali degli ultimi tempi ci portano sempre più spesso a pensare alla sopravvivenza e al triste corteo di concetti che spesso la accompagnano (la sofferenza, il dolore, la perdita, il trauma), questa raccolta di racconti punta a evidenziare il fatto che sopravvivere è vivere, e la vita in tutte le sue forme e con tutte le sue difficoltà è quanto di più bello possa esserci al mondo. La sopravvivenza è innanzi tutto contrapposizione alla morte, è il grido disperato ma risoluto di chi davanti a una catastrofe o una tragedia riesce passo dopo passo ad andare avanti, ma si lega anche al tema del sacrificio, obbligandoci a perdere qualcosa che ritenevamo importante e a rivedere le nostre necessità. Sopravvivere è quanto ci viene richiesto di fare quando tutte le certezze che avevamo ci crollano improvvisamente addosso, oppure scontrarsi a denti stretti con quello che lentamente ci distrugge.

Così, il viaggio in macchina di una famiglia qualunque si rivela essere il banco di prova per la stabilità della stessa; la terribile strage di Beslan riaffiora negli occhi di una bambina che l’ha vissuta e che non potrà dimenticarla; una giovane ragazza piena di sogni troverà la necessità di dover andare avanti dopo aver visto la morte negli occhi al Bataclan, sullo sfondo di una Parigi arroventata dall’odio dal terrore; il trasferimento forzato in un Paese straniero costringe a smembrare quelle certezze che facevano da cardine alla nostra vita e ci sfida a ricominciare da capo.

 

Biografia degli autori

Laura Cesareo

Laura Cesareo è cresciuta ad Arconate, un piccolo paese della Provincia di Milano. Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università IULM di Milano, ha lavorato come corrispondente per “Il Giorno –ed. Legnano” e per alcuni settimanali locali. Dal 2005 lavora nello staff del Sindaco del Comune di Turbigo, dove organizza eventi culturali e ricreativi. Sposata con Massimo, ha due figli che adora: Alessio e Federico.


Roberta Cirello

Roberta Cirello cresce in un paesino della Calabria del nord di circa 2.000 anime, S.Agata D'Esaro (CS), come si dice dalle sue parti “quattro gatti e una chiesa”.
Alla fine della terza media ha continuato gli studi frequentando il liceo classico. La sua passione per le civiltà morte è cresciuta proprio in quegli anni durante i quali piangeva e si disperava sulle versioni di latino e greco. La letteratura invece le dava grosse soddisfazioni. Finito il liceo ha frequentato l'università e si è laureata in Scienze Politiche, perché la sua aspirazione era quella di cambiare il mondo, da buona idealista che era diventata. Ben presto si è resa conto che il mondo non si può cambiare e che la natura umana per quanto modificabile è fissata in determinati stereotipi. Però nel frattempo l'idea che la penna può ferire più della spada si era insinuata fortemente nella sua testa: le più grandi rivoluzioni sono state fatte senza spargimenti di sangue ma con denunce di diffamazione. Ha sempre nutrito una forte curiosità e fin da quando ha imparato a leggere non ha più smesso di farlo, leggendo di tutto, dalle cose più frivole a quelle più impegnative, e se nel mondo scomparissero i libri, sparirebbe con loro. Da quasi 6 anni vive a Pavia dove lavora presso uno studio di perizie assicurative.

Francesca Fattinger

Francesca Fattinger, laureata in Economia e Gestione delle Attività e dei Beni Culturali all’Università Ca’ Foscari di Venezia, e specializzata in Didattica museale e Mediazione all’Università di Roma Tre, lavora come mediatrice e come membro del team educativo del Museion, museo di arte moderna e contemporanea di Bolzano. Appassionata di scrittura giornalistica, di letteratura dedicata all’infanzia, di fotografia, di origami e di musica jazz collabora anche con una rivista online e con una galleria.


Sarah Pellizzari Rabolini

Sarah Pellizzari Rabolini insegna lettere in una scuola secondaria di primo grado ed è giornalista pubblicista.
Scrive da sempre poesie e racconti.
Ha pubblicato il romanzo Per un’estate (ed. Piemme digitale, 2014 e Amarganta 2016) e Amarsi Ancora (Piemme digitale, 2015). 
Per Damster- Ed. del Loggione ha partecipato all’antologia Le donne che fecero l’impresa- Lombardia e ha pubblicato il romanzo R come infinito (2017).
Ha ottenuto la menzione di merito al concorso Gialli di Lago 2016 e la menzione d’onore al concorso di poesia Rosa Gabicce, ed.2017.
E’ stata finalista del Garfagnana in Giallo 2017 e del concorso Socc’mel che canzone, ed.2017, partecipando alle relative pubblicazioni antologiche.
Ha vinto il premio legalità “Patrizia Guglielmi” al Verbania for Woman 2018.
Collabora con il webzine MaSeDomani.
Pratica biodanza e mindfulness, tiene corsi di scrittura abbinati alla meditazione. E’ reikista e allieva dell’Accademia Cei. 
Crede che scrivere sia una vera cura per l’anima.
 

Gianluca Pomo

Gianluca Pomo è nato a Milano il 26 di maggio del 1984. È laureato in Ingegneria Chimica presso il Politecnico di Milano. Ha sempre contrapposto agli studi tecnici un’anima eclettica. Aspirante cantante nel periodo universitario, fotografo amatoriale in età più avanzata ed amante da sempre della lettura e della scrittura. Ha sempre scritto. Canzoni in età giovanile, lettere e testi per necessità professionali in età adulta così come racconti e romanzi con maggiore intensità negli ultimi anni. Lavora nel settore energetico ed alterna i suoi propositi di ambizione lavorativa a quelli di natura più artistica. Ha hobby di ogni genere ed in particolar modo è un amante dei viaggi e della conoscenza dei luoghi nella loro essenza, vera passione coltivata sin da giovanissimo ed oggi assoluta priorità nella sua vita. Ha pubblicato il suo primo libro Viaggio dunque sono, nel 2017 (Edizioni Leucotea).


Benedetta Premoli

Benedetta Premoli, soprannominata The Sentinel nell'intervallo fra una lezione di linguistica e una di letteratura, un bel giorno scopre che le sue doti di osservatrice possono essere applicate anche fuori dall'Università Cattolica e che esistono altre forme di vita oltre a quelle confinate lì dentro. Dopo anni non riesce ancora a distinguere il primo chiostro dal secondo, in compenso è diventata brava a girare Milano in lungo e in largo per scoprirne gli angoli più nascosti. Si disintossica da tutte le ore trascorse davanti al computer, che sia quello personale o quello dell’ufficio, grazie a mostre, concerti, viaggi e, naturalmente, tanti libri.


Sara Rattaro

Sara Rattaro si laurea in biologia nel 1999 e in scienze della comunicazione nel 2009. Il suo primo romanzo Sulla sedia sbagliata viene pubblicato nel 2010 da Morellini editore. Nel 2012 Un uso qualunque di te viene pubblicato da Giunti editore e in poche settimane scala le classifiche dei libri più venduti. Il romanzo Non volare via ha vinto il Premio città di Rieti 2014. Niente è come te ha vinto il Premio Bancarella 2015. Nel 2015 è stata nominata ambasciatrice EXPO. Nel dicembre 2015 il suo primo romanzo, Sulla sedia sbagliata, ha vinto il premio Speciale "Fortunato Seminara" al Rhegium Julii. A marzo 2016 viene pubblicato Splendi più che puoi, un romanzo sulla violenza di genere basato su una storia vera. Con questo libro nel 2016 si aggiudica il Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice. L'Amore addosso è il suo ultimo romanzo edito da Sperling&Kupfer. Dal 2017 è docente di Scrittura Creativa presso l'Università degli Studi di Genova. 


Maria Teresa Trucillo

Maria Teresa Trucillo Campana di nascita, romana d'adozione, milanese per amore; ma la lettura è sempre stata la mia casa. Ho studiato il cinese per la fiducia nel potere della comunicazione e l'inglese per poter avere sempre qualcosa da dire, in qualsiasi parte del mondo. Scrivo per il puro piacere di srotolare la matassa di racconti che accumulo da trenta (più uno) anni.


Melissa Turchi

Melissa Turchi è nata nel 1972 a Siena, dove si è laureata in Scienze Economiche e Bancarie presso l’Università degli Studi di Siena. Lavora in banca. Da sempre affianca ai numeri e agli studi scientifici, l’amore per la letteratura e per la scrittura, che ha coltivato nel riserbo per anni. 


Albino Zamboni

Albino Zamboni è nato nel 1972. Dopo la laurea in Scienze dell’Informazione all’Università di Milano si è specializzato nel campo delle reti informatiche. Attualmente svolge la professione di Network & Security Architect presso una realtà bancaria Europea.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Rassegna stampa per La vita vista da qui

Settegiorni ed. Legnano-Alto Milanese
La Repubblica (ed. Genova) - Come resistere, prove d'autore per 10 esordienti
La Repubblica (ed. Milano)
Il Giorno - Lombardia
La Prealpina
Rassegna stampa web - La vita vista da qui

Eventi collegati a La vita vista da qui

Mondadori Bookstore (Roma Piazza Cola di Rienzo), il 01.12.2018 alle ore 18.30, Piazza Cola di Rienzo, 81, Roma
Assografici, il 17.11.2018 alle ore 17.00, Milano
Mondadori Bookstore (Roma Via Tuscolana 771), il 26.10.2018 alle ore 18.30, Via Tuscolana 771/771A, 00174, Roma
Mondadori Megastore (Milano via Marghera), il 19.10.2018 alle ore 18.30, Via Marghera 28, 20149, Milano
Trattoria Bottini da Annetta, il 18.10.2018 alle ore 20.00, Via Beata Vergine, 14, 20020, Arconate
Mondadori Bookstore (Busto Arsizio), il 18.10.2018 alle ore 18.30, via Milano 4, 21052, Busto Arsizio

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.