Il tuo browser non supporta JavaScript!

Varianti

Una collana di narrativa coraggiosa e di qualità, che ha permesso l'esordio di molti autori tra i quali Sara Rattaro, Premio Bancarella 2015, e ha visto importanti riconoscimeti, come la selezione al Premio Campiello 2015 per Elena Mearini.
Scritture nuove e ricercate, storie attuali e avvincenti.

Lettere alla madre

editore: Morellini

pagine: 144

Con il sapore vintage e aperto della forma epistolare, una ventina di autori di grido affrontano in maniera toccante ed emozionante, in forma personale o narrativa, la dinamica intensa e complessa dell’eterno rapporto con la madre
13,90

Nera come una fiaba

di Silvia Andreoli

editore: Morellini

pagine: 176

L’incontro di due ragazze adolescenti in un parco di Milano, farà emergere un passato difficile da comprendere e da dimenticare
13,90

L'Elbano

di Vito Ribaudo

editore: Morellini

pagine: 176

Un personaggio anonimo si aggira tra i chiassi di Capoliveri. La scomparsa di tre turisti metterà alla prova il dottor Delta che si ritroverà a confrontarsi con un passato che ritorna inatteso
13,90

Citizen Band

di Gianni Marchetti

editore: Morellini

pagine: 208

Bizzarri misteri alla Stazione Centrale, il “baracchino CB” e l’improbabile sensualità del catalogo Postal market. Un tuffo negli anni ‘70 in questo divertente giallo tra Milano, Novara e la Romagna, a suon di liscio e jazz
13,90

Carne e nuvole

100 storie corte come un caffè

di Erica Arosio

editore: Morellini

pagine: 192

100 racconti brevi, istantanei, concisi ma intensi, da assaporare lentamente. Uno a uno
14,90

Piano Americano

di Antonio Paolacci

editore: Morellini

pagine: 248

Un romanzo che non lo vuole essere, un'autobiografia non-convenzionale, un racconto tra cinema, letteratura, editoria e realtà
14,90

Incerti posti

di Marco Montemarano

editore: Morellini

pagine: 224

Tra Roma e il Nord Europa, l’incontro tra due generazioni in bilico. Il nuovo romanzo di Marco Montemarano (Premio Neri Pozza 2013 con “La ricchezza”)
14,90

L'età del ferro

di Simona Castiglione

editore: Morellini

pagine: 246

In maniera palpitante e a ritmo serrato, su due piani temporali che si alternano, attraverso le parole e i pensieri delle tre ragazze e delle due donne, il lettore viene sempre più coinvolto in una storia di ambienti sordidi, emozioni forti, ma anche di grande amicizia.
14,90

Non me

di Andrea Di Fabio

editore: Morellini

pagine: 288

Una scrittura di grande originalità e consapevolezza, fatta di continui cambi di ritmo, dai dialoghi serrati e palpitanti alle riflessioni interiori. Tre personaggi complessi e sfaccettati nella Milano contemporanea
14,90

Le coccinelle non hanno paura

di Stefano Corbetta

editore: Morellini

pagine: 256

"Una narrazione ipnotica, insolita, avvolgente." (Raul Montanari) "Una grande storia d’amore e d’amicizia che colpisce per la freschezza dei personaggi e l’equilibrio mirabile fra la trama drammatica e il tono terso della narrazione." (Fabrizio Ottaviani)
14,90

Post coitum

di Riccardo Romagnoli

editore: Morellini

pagine: 102

Per cento finestre cento volte ci facemmo d’amore guardando ogni volta da una nuova finestra nuovi cieli e nuovi orizzonti che non esistono più se non per noi che di tutto conserviamo una memoria onnisciente che si attacca e attira le cose con le persone e che un tempo io e te aveva unito nell’indissolubile simpatia delle congiunzioni che, nate, non muoiono e resistono eterne solo in apparenza fragili specialmente quando ci trovano come allora eravamo, finiti di un sesso facondo e trascendente, estraniati per conoscerci meglio visti da fuori e sempre, così, conquiste da fare e amanti imprevisti da spogliare con l’attesa perenne di un corpo nudo e ignoto. Quelle cento, mille finestre sono finestre fiorentine, e per questo affatto particolari. Una Firenze torrida e madida, viziosa e capace di guardare il mondo solo in tralice, ma anche inattaccabile nella consapevolezza della propria bellezza, dove le pietre storiche sono appoggi per il sesso o sagome da scorgere, trasfigurate, nell’ansito postcoitale o nell’ansia positiva del desiderio che si sa già in via d’esser soddisfatto – mentre i martiri nei quadri, va da sé, sono echi passati o futuri delle penetrazioni avvenute o a venire. La città che è a un tempo bomboniera e Babele di marmi e pietraforte, quella degli orologi solari di Egnazio Danti e dei Globi Tolemaici di Antonio Santucci, diventa qua, più che sfondo, cornice, veridico bordo inciso e ribattuto del tarocco o del codice, culla e stanza degli Amanti, elemento decorativo eternizzante, strumento di circoscrizione e assolutizzazione del gesto. dalla prefazione di Vanni Santoni
9,90

A testa in giù

di Elena Mearini

editore: Morellini

pagine: 128

A bordo di un maggiolone giallo, un ragazzo autistico e un’anziana signora con le sue memorie di un mondo che fu intraprendono un viaggio surreale.
9,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.